Forme di vita religiosa e monastica nelle chiese della riforma protestante

Forme di vita religiosa e monastica nelle chiese della riforma protestante

28 Novembre - 01 Dicembre 2016

(Salva su calendario)

Italia

Matthias Wirz
monaco di Bose

PROGRAMMA

I principali esponenti della riforma del XVI secolo hanno rivolto dure critiche alla vita monastica e religiosa del loro tempo, che hanno portato di fatto alla soppressione di tale forma di vita nelle chiese protestanti. Ma nei secoli successivi alcuni movimenti spirituali, quali il pietismo, per quanto non-monastici, ma segnati da un forte desiderio di vita cristiana radicale, hanno permesso il recupero di una forma di spiritualità e di vita comune in qualche modo assimilabile. Da tali movimenti sono sorti, nel corso del XIX secolo, delle vere e proprie comunità stabili, con l’istituzione delle diaconesse. Sarà poi soprattutto il XX secolo a conoscere la rinascita di luoghi di vita regolare comunitaria: se Taizé costituisce senz’altro l’esempio più emblematico di tale riscoperta, varie altre comunità hanno preso vita nelle chiese di tradizione riformata. Il corso ripercorrerà questa storia, soffermandosi in particolare sugli aspetti spirituali, ecclesiali ed ecumenici di tali esperienze.


Lo Studium del Monastero di Bose organizza ogni anno alcuni corsi di studio per i novizi e le novizie aperti anche agli ospiti, riguardanti le discipline bibliche, teologiche e umanistiche.
Le lezioni sono dal lunedì al giovedì pomeriggio dalle 15,30 alle 18,00.

Per iscrizioni:
Tel: (+39) 015 679 185
dal lunedì al sabato eccetto sabato sera
con i seguenti orari:

dalle 10.00 alle 12.00;

dalle 14.30 alle 16.30;

dalle 20.00 alle 21.00.

Per informazioni:
ospiti@monasterodibose.it



Studium    |    Monastero di Bose