Gli apocrifi cristiani antichi

Gli apocrifi cristiani antichi

06 - 09 Marzo 2017

(Salva su calendario)

Italia

prof. Enrico Norelli
docente di Storia del Cristianesimo delle origini presso l’Università di Ginevra

PROGRAMMA

1. L’importanza della “memoria delle origini” nei primi tempi della fede in Gesù. La costruzione di una pluralità di “frammenti” di memoria che concorrono, in modi diversi, a costituire memorie di diversi gruppi. Li ritroviamo in scritti di vari generi, diventati, nella successiva ricezione, in parte “canonici”, in parte “patristici”, in parte “apocrifi”.
2. Quali sono le caratteristiche di un testo apocrifo? Per una comprensione dinamica e storica della letteratura apocrifa. Le raccolte moderne di apocrifi, i loro rapporti con determinate concezioni delle origini cristiane, i loro limiti.
3. Gli apocrifi nell’epoca del processo di costituzione del Nuovo Testamento. Storie e letture “altre” di Gesù, dei suoi discepoli, della sua famiglia. Si possono classificare gli apocrifi secondo i generi del Nuovo Testamento?
4. Apocalissi apocrife. Nuove forme: gli apocrifi del Transito di Maria. La continuazione della produzione di apocrifi nei processi di “occupazione” cristiana dello spazio e del tempo.


Lo Studium del Monastero di Bose organizza ogni anno alcuni corsi di studio per i novizi e le novizie aperti anche agli ospiti, riguardanti le discipline bibliche, teologiche e umanistiche.
Le lezioni sono dal lunedì al giovedì pomeriggio dalle 15,30 alle 18,00.

Per iscrizioni:
Tel: (+39) 015 679 185
dal lunedì al sabato eccetto sabato sera
con i seguenti orari:

dalle 10.00 alle 12.00;

dalle 14.30 alle 16.30;

dalle 20.00 alle 21.00.

Per informazioni:
ospiti@monasterodibose.it



Studium    |    Monastero di Bose