Le età della vita

Le età della vita

26 Febbraio 2017

(Salva su calendario)

Italia

Gustavo Zagrebelsky,
Università di Torino e di Napoli.

Il tempo presente ha rivoluzionato i rapporti tra le età della vita. Dei giovani è il presente e il futuro. Chi viene dal passato è un intruso. Bisogna prolungare la giovinezza fin che si può e con ogni mezzo. Questa contrazione annulla l'età matura, l'età della pienezza. Con quali conseguenze?
Nei rapporti fra generazioni, il conflitto è fisiologico e l’acquiescenza senza carattere è patologica. Ma non necessariamente il conflitto è mortale. Per lo piú, è un antagonismo che poi si risolve e, risolvendosi, trasforma tanto i padri quanto i figli. Il vivere e non il solo esistere sta proprio in questo rapporto, che non esclude affatto l’amore per i figli e la pietas verso i genitori. Le età della vita, nel loro sviluppo fisiologico, sono in tensione, ma non necessariamente in opposizione. Dunque, la vita non esclude, implica invece negazioni, rifiuti e soppressioni, per poter dare luogo a nuovi inizi se non a ogni levar del sole, almeno una volta o qualche volta nell’arco dell’esistenza. Una vita ricca è quella che ha conosciuto molti di tali momenti.

17 ZagrebelskyGustavo Zagrebelsky è Presidente emerito della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana e professore di Giustizia costituzionale presso l’Università di Torino. Si è occupato dei princìpi del diritto costituzionale, anche attraverso analisi storiche e teoriche dei rapporti tra procedimenti giuridici e forme della democrazia, tra ordine del diritto e questioni di giustizia, tra meccanismi costituzionali e pratica politica. Tra i suoi libri recenti: Imparare democrazia (Torino 2007); Intorno alla legge. Il diritto come dimensione del vivere comune (Torino 2009); Simboli al potere. Politica, fiducia, speranza (Roma-Bari 2012); Fondata sulla cultura. Arte, scienza e Costituzione (Torino 2014); Contro la dittatura del presente. Perché è necessario un discorso sui fini (Roma-Bari 2014).


É previsto un primo incontro alle 10.30, l’eucaristia alle 12.00, la ripresa con il secondo incontro alle 15.00, seguito dal vespro.

Iscrizioni aperte dal 9 gennaio 2017

Per iscrizioni:
Tel: (+39) 015 679 185
dal lunedì al sabato eccetto sabato sera
a questi orari
dalle 10.00 alle 12.00;

dalle 14.30 alle 16.30;

dalle 20.00 alle 21.00.

Per informazioni:
ospiti@monasterodibose.it