Tempo di Natale: Mercoledì


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/monast59/public_html/templates/yoo_moustache/styles/bose-home/layouts/article.php on line 44

30 dicembre

MARTIROLOGIO

Tracciandosi il segno della croce

INTRODUZIONE

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Non un inviato e neppure un angelo
ma il Signore stesso ci ha salvati
ci ha riscattati con amore e compassione
ci ha liberati e portati alla sua presenza.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito santo
com’era nel principio, ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

Per te solo è chiara la notte
e le tenebre son come luce
generato dal seno del Padre
nell’eterno splendore dei cieli.

O Parola potente di Dio
tuo il tempo e la storia dell’uomo
per te il mondo è stato creato
Primo e Ultimo, Amen eterno.

Fatto uomo in carne mortale
come un povero vivi tra noi
ci annunci il Regno dei cieli
doni al mondo la vita e la pace.

Benedetta è per sempre la terra
il perdono a noi scende dall’alto
accogliamo il Signore con gioia
adoriamo in silenzio il mistero.

SALMO 96

Cantate Domino, SV 292, Claudio Monteverdi

1 Cantate al Signore un cantico nuovo
cantate al Signore, terre tutte
2 cantate al Signore e benedite il suo Nome!

Di giorno in giorno annunciate la sua salvezza
3 raccontate tra le genti la sua gloria
a tutti i popoli le sue meraviglie.

4 Il Signore è grande e degno di ogni lode
temibile più di tutti gli dèi
5 sono un nulla gli dèi delle genti.

Il Signore ha disteso i cieli
6 davanti a lui splendore e maestà
nel suo Santo potenza e bellezza.

7 Riconoscete al Signore, stirpi di popoli
riconoscete al Signore la gloria e la potenza
8 riconoscete al Signore la gloria del suo Nome.

Portate offerte, venite alla sua dimora
9 adorate il Signore nello splendore del Santo
tremate davanti a lui, terre tutte.

10 Dite tra le genti: «Il Signore regna!
il mondo è stabile e non vacilla
con rettitudine governa i popoli».

11 Gioia in cielo, esulti la terra
risuoni il mare e quanto racchiude
12 sia in festa la campagna e quanto contiene.

Gli alberi del bosco danzino di gioia
13 davanti al Signore che viene
ecco, viene a giudicare la terra.

Egli giudicherà il mondo con giustizia
e i popoli nella sua fedeltà.

VANGELO DEL GIORNO

Dal Vangelo secondo Luca - Lc 2,36-38 (Lezionario di Bose)

In quel tempo a Gerusalemme 36c'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuele, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto con il marito sette anni dopo il suo matrimonio, 37era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere. 38Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.

Fai una breve pausa di silenzio

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo scritto da un fratello o una sorella di Bose

CONTEMPLAZIONE

℟. Christe, eleison!

O Cristo, luce che illumini le genti:
accorda la luce della fede
a quelli che non ti conoscono ancora. ℟.

O Cristo, gloria del tuo popolo Israele:
conduci il popolo dell’antica alleanza
alla piena conoscenza del mistero messianico. ℟.

O Cristo, che tutta l’umanità desidera senza saperlo
e ricerca nella sua sete di senso:
dona a tutti la speranza della salvezza. ℟.

O Cristo, la profetessa Anna parlava di te
a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme:
ispiraci nell’annunciarti al mondo. ℟.

O Cristo, nella tua presentazione al tempio
una spada di dolore è stata annunciata a tua madre:
fortifica coloro che soffrono a causa dell’evangelo. ℟.

O Cristo, Messia del Signore, che Simeone contemplò
secondo il suo desiderio prima di morire:
sii la ricompensa di chi ti ha atteso con fedeltà. ℟.

Esprimi nel segreto una tua invocazione.

PRGHIERA

Preghiamo:

Dio della luce,
tu hai voluto che tuo Figlio, Parola fatta carne,
incontrasse nel tempio il suo popolo
e fosse accolto dai poveri
che attendevano la consolazione:
concedi a Israele la pienezza della tua salvezza
e a tutte le genti la luce del Messia.
Sii benedetto ora e nei secoli dei secoli.
– Amen.

PADRE NOSTRO

BENEDIZIONE

Benediciamo il Signore
– rendiamo grazie a Dio.

Il Signore della pace vi conceda lui stesso la pace
sempre, in ogni maniera,
e sia con voi tutti.
– Amen