Lunedì santo


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/monast59/public_html/templates/yoo_moustache/styles/bose-home/layouts/article.php on line 44

PREGHIERA DEL MATTINO

INTRODUZIONE

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Le misericordie del Signore non sono finite
non sono esaurite le sue compassioni
esse sono rinnovate ogni mattina
perché grande è la sua fedeltà.

Dio santo, Dio santo e forte
Dio santo e immortale
abbi pietà di noi.

INNO

Al sorgere del sole noi cantiamo
a te, Signore nostro, Dio fedele
sei fonte di bontà e di amore
e sei misericordia al peccatore.

Con cuore aperto e colmo di fiducia
veniamo a te pentiti delle colpe
allora l’umiltà diventa luce
la via di salvezza a noi tracciata.

Nel nostro nulla in te speriamo sempre
in te che sei per noi la vita eterna
converti a te, Signore, i nostri cuori
saremo fatti nuove creature.

Verrà il giorno della tua promessa
e l’esodo pasquale compiremo
allora canteremo il canto nuovo
il canto dei tuoi figli liberati.

La chiesa che cammina nel deserto
ti canti lode e gloria in ogni tempo
le genti riconoscano il tuo amore
la terra che hai creato ti adori.

SALMO 84

1 Per il maestro del coro.
Su «I torchi». Dei figli di Core. Salmo.

2 Quanto sono amabili le tue dimore
Signore dell’universo!
3 l’anima mia anela e desidera
di essere con il Signore
il mio cuore e la mia carne esultano
per il Dio vivente.

4 Anche il passero trova una casa, o Signore
la rondine un suo nido
dove porre i suoi piccoli, mio Re e mio Dio
vicino ai tuoi altari.

5 Beato chi abita la tua dimora
canterà sempre le tue lodi
6 beato chi trova in te la sua forza
e i tuoi sentieri nel suo cuore.

7 Passando nella valle della sete
fa sgorgare una sorgente,
la copre con le sue benedizioni
come piogge primaverili
8 camminerà con rinnovato vigore
per stare in Sion davanti a Dio.

9 Signore, Dio dell’universo
porgi l’orecchio
ascolta la mia preghiera
Dio di Giacobbe
10 o Dio, guarda colui che è il nostro scudo
guarda il volto del tuo Messia.

11 È meglio un solo giorno alla tua presenza
che mille nella mia casa,
preferisco restare sulla soglia
della dimora del mio Dio
piuttosto di essere ospitato
nelle tende dei malvagi.

12 Il Signore Dio è sole e scudo
dà grazia e gloria,
il Signore non rifiuta il bene
a chi cammina nell’integrità:
13 beato chi ha fede in te
Signore dell’universo!

VANGELO

Dal Vangelo secondo Matteo – Mt 21,12-17

12 Gesù entrò poi nel tempio e scacciò tutti quelli che vi trovò a comprare e a vendere; rovesciò i tavoli dei cambiavalute e le sedie dei venditori di colombe 13 e disse loro: «La Scrittura dice:

La mia casa sarà chiamata casa di preghiera
ma voi ne fate una spelonca di ladri».

14 Gli si avvicinarono ciechi e storpi nel tempio ed egli li guarì. 15 Ma i sommi sacerdoti e gli scribi, vedendo le meraviglie che faceva e i fanciulli che acclamavano nel tempio: «Osanna al figlio di Davide», si sdegnarono 16 e gli dissero: «Non senti quello che dicono?». Gesù rispose loro: «Sì, non avete mai letto:

Dalla bocca dei bambini e dei lattanti
ti sei procurata una lode?».

17 E, lasciatili, uscì fuori dalla città, verso Betania, e là trascorse la notte.

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo scritto da un fratello o una sorella di Bose

INTERCESSIONE

. Kyrie, eleison!

Signore Gesù, tu hai pianto su Gerusalemme, la città santa:
concedi alla tua chiesa di comprendere la via della pace. ℟.

Entrato nel tempio hai scacciato i profanatori:
purifica la tua chiesa che celebra la tua Pasqua di salvezza. ℟.

Hai chiamato la dimora di Dio casa di preghiera per tutte le genti:
raduna nell’unità della fede tutti i figli di Dio dispersi. ℟.

Hai maledetto il fico sterile ed esso si è seccato:
accordaci di portare il frutto che rimane per sempre. ℟.

Signore Gesù, sei andato liberamente e per amore nostro
verso la croce: concedici di seguirti amandoti con tutto il cuore. ℟.

ORAZIONE

Preghiamo:

Dio onnipotente,
nell’ora della passione di tuo Figlio
tu hai riconciliato con te l’umanità intera:
fa’ che la celebrazione di questo mistero
ci riveli la pazienza del tuo amore
e l’ampiezza delle tue misericordie.
Per Cristo nostro Signore.

– Amen.

PADRE NOSTRO

Padre santo, tu sai ciò di cui abbiamo bisogno
– con fiducia noi ti preghiamo.

Padre nostro ...

BENEDIZIONE

Il Signore diriga i vostri cuori
nell’amore di Dio e nella pazienza di Cristo.

– Amen.