Preghiera per il tempo di Pasqua: mercoledì II


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/monast59/public_html/templates/yoo_moustache/styles/bose-home/layouts/article.php on line 44

6 maggio 2020

MARTIROLOGIO

Tracciandosi il segno della croce

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Dio è il mio salvatore: in lui ho fede
mai più avrò paura

mia forza e mio canto è il Signore
è lui la mia salvezza!

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito santo
com’era nel principio, ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.


INNO

O notte risplendente più del giorno
le porte della morte sono infrante e noi sorgiamo
Gesù per noi le tenebre sconfigge:
Cristo è risorto
ma ancora in segreto
Dio solo conosce il momento del Regno.

Beata è colei che ha creduto
e per tre giorni la speranza umana in sé ha portato
già prima dell’annuncio lei lo sa:
Cristo è risorto
ma ancora in segreto
Dio solo conosce la gioia ch’è in lei.

Gesù la nostra luce è tra di noi
perché cercare ancora in mezzo ai morti colui che vive?
L’Amore ormai ci canta in fondo al cuore:
Cristo è risorto
ma ancora in segreto
Dio solo conosce la vita ch’è in noi.

SALMO  147A

 
1 Alleluja
È bello cantare inni al nostro dio
è dolce innalzare la lode!

2 Il Signore ricostruisce Gerusalemme
raduna i dispersi di Israele

3 guarisce i cuori spezzati e fascia le loro ferite.
 
4 Egli conta il numero delle stelle
le chiama ciascuna per nome,

5 il Signore è grande e potente
la sua sapienza non si può misurare
6 il Signore innalza gli umili
ma abbassa i malvagi fino a terra.
 
7 Intonate al Signore il ringraziamento 
cantate inni per il nostro Dio sulla cetra,
8 egli copre il cielo di nuvole
prepara la pioggia per la terra
fa germogliare l’erba sulle colline
9 provvede il cibo agli animali
ai piccoli del corvo gracchianti.
 
10 Non apprezza il vigore del cavallo
non stima la forza dell’uomo

11 il Signore trova gioia in chi lo teme
in quelli che sperano nel suo amore.

 

EVANGELO

Dal Vangelo secondo Giovanni - Gv 7,1-13 (Lezionario di Bose)

In quel tempo, 1 Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo.
2Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, quella delle Capanne. 3I suoi fratelli gli dissero: «Parti di qui e va' nella Giudea, perché anche i tuoi discepoli vedano le opere che tu compi. 4Nessuno infatti, se vuole essere riconosciuto pubblicamente, agisce di nascosto. Se fai queste cose, manifesta te stesso al mondo!». 5Neppure i suoi fratelli infatti credevano in lui. 6Gesù allora disse loro: «Il mio tempo non è ancora venuto; il vostro tempo invece è sempre pronto. 7Il mondo non può odiare voi, ma odia me, perché di esso io attesto che le sue opere sono cattive. 8Salite voi alla festa; io non salgo a questa festa, perché il mio tempo non è ancora compiuto». 9Dopo aver detto queste cose, restò nella Galilea.  10Ma quando i suoi fratelli salirono per la festa, vi salì anche lui: non apertamente, ma quasi di nascosto. 11I Giudei intanto lo cercavano durante la festa e dicevano: «Dov'è quel tale?». 12E la folla, sottovoce, faceva un gran parlare di lui. Alcuni infatti dicevano: «È buono!». Altri invece dicevano: «No, inganna la gente!». 13Nessuno però parlava di lui in pubblico, per paura dei Giudei.

Fai una breve pausa di silenzio

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo scritto da un fratello o una sorella di Bose

CONTEMPLAZIONE

Contempliamo le cose dell’alto, alleluja
– la nostra vita è nascosta con Cristo in Dio, alleluja.

R. Lode a te Signore

Signore, Dio nostro,
tu non guardi a ciò che appare,
tu guardi al nostro cuore e per noi sei perdono. R.

Signore, Dio nostro,
tu rinnovi in noi la tua pace,
cambi in gioia la nostra afflizione. R.

Cristo risorto,
tu sei con noi per sempre,
anche con quelli che non percepiscono
la tua presenza. R.

Cristo risorto,
tu metti nel nostro cuore il desiderio del tuo regno,
prepari per noi un cielo e una terra trasfigurati. R.

Cristo risorto,
a tutti noi hai affidato la terra e le sue ricchezze,
tu ci chiami a condividere
i frutti del nostro lavoro. R.

ORAZIONE

Dio di verità e di amore,
attraverso la resurrezione di tuo Figlio
tu ci riveli il senso di ogni cosa:
accresci la nostra fede
e noi sapremo scoprire la tua presenza
in ogni incontro che faremo durante questa giornata.
Sii benedetto in questo mattino
e nei secoli dei secoli.
Amen.

Padre, accordaci la forza dello Spirito santo
– egli stesso interceda per noi.
Padre nostro ...

BENEDIZIONE

Benediciamo il Signore, alleluja, alleluja
– rendiamo grazie a Dio, alleluja, alleluja.

Il Cristo abiti per la fede nei vostri cuori, vi radichi e vi confermi nella carità.

– Amen.


Musica e testi:
Ecco il Signore viene, Edizioni Qiqajon
Salterio di Bose, Edizioni Qiqajon 
La preghiera dei giorni, Edizioni Qiqajon