Intronizzazione di Giovanni X, patriarca di Antiochia

 

Il Signore non sarà soddisfatto nel vederci attaccati alla lettera, rigidi, senza un soffio di vita. La chiesa vive nello Spirito santo, e riesce a parlare a tutti in tutte le generazioni. La tradizione ecclesiale non è una cosa sclerotizzata e rigida, ripetuta senza consapevolezza; la tradizione è uno strumento di salvezza e di comprensione del mistero di Dio. Siamo in un’epoca che rifiuta spesso ogni tradizione, e ciò ha un influsso negativo sui nostri giovani. La nostra chiesa cammina nel tempo, perché Cristo l’ha voluta suo testimone in ogni epoca. Camminare in un mondo come il nostro richiede anzitutto di rimuovere la polvere che copre con il passare del tempo la nostra tradizione, richiede un lavoro serio per ritornare a ciò che sta alla radice. La modernità è una grazia che ci invita a vivificare le origini del nostro culto e del nostro insegnamento, e a distinguere fra la Tradizione santa e le tradizioni a cui ci attacchiamo interessandoci solo dell’esterno e dimenticando la vita contenuta in essa. La testimonianza della chiesa nell’epoca attuale richiede un discernimento del contenuto della modernità, che ha tanti vantaggi … La nostra chiesa non deve aver paura di utilizzare gli strumenti che la rendono capace di aggiornare le sue pratiche e costruire ponti verso il suo popolo con parole e vie comprensibili a tutti … E infine, il rinnovamento non si realizza  solo nell’aggiornare i testi e nel renderli leggibili nella lingua attuale, ma nel rinnovare l’anima umana e i suoi pensieri e nel rendere quest’anima rivolta al volto di Gesù che guarda sempre gli ultimi. Così, l’aggiornamento umanistico si unisce con il cuore dell’uomo, partorendo la salvezza dell’umano.
Il monachesimo ha un grande ruolo nel vivificare la vita spirituale e la rinascita ecclesiale tramite oasi spirituali, ovvero i monasteri che Dio ci ha permesso di vedere rifiorire nella loro dignità durante gli ultimi cinquant’anni in questa chiesa benedetta, che ha conosciuto la nascita del monachesimo nei primi secoli della chiesa. Noi abbiamo bisogno di monasteri nei quali si viva una vita fraterna di comunione nella preghiera, nell’ascesi e nel lavoro, di monasteri capaci di intercedere nella preghiera; noi infatti siamo certi che la loro preghiera protegge il mondo e ciò che sta nel mondo e rafforza il lavoro nella vigna della chiesa …