Warning: getimagesize(images/stories/Qiqajon/SalteriodiBose600.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/monast59/public_html/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1563

Warning: getimagesize(images/stories/Qiqajon/SalteriodiBose600.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/monast59/public_html/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1563

Salmi e cantici, letteratura per credenti e non

SalteriodiBose600.jpg
© 2008 edizioni Qiqajon
 

In sintesi, al termine di ogni Salmo - oltre a citazioni letterali, possibili allusioni e semplici riferimenti 'ad sensum' del Nuovo Testamento - sono raccolte anche: varianti della versione greca dei LXX (utilizzata dagli scrittori del Nuovo Testamento) oppure di quella latina della 'Vulgata' (che ha accompagnato per secoli la chiesa d’occidente fino alla riforma liturgica del Vaticano II) nonché versetti significativi del 'Targum' (la rilettura aramaica dell’Antico Testamento) e della versione 'Syriaca' (una delle più antiche traduzioni cristiane): un ricco insieme di citazioni che testimoniano quanto la preghiera di Israele, preghiera praticata regolarmente anche da Gesù, abbia plasmato la comprensione e la celebrazione del mistero dell’incarnazione da parte delle prime generazioni cristiane. Questi versetti così evocativi possono anche essere usati come antifone nella preghiera, scegliendoli in base al loro intonarsi ai vari tempi liturgici o al mistero celebrato. Infine, in obbedienza alla tradizione, il Salterio di Bose fa seguire ai centocinquanta salmi una raccolta di cantici biblici, scelti e tradotti seguendo il criterio della loro struttura e forma letteraria poetica. E’ così offerto un numero assai più ampio di brani rispetto a quello tradizionale: in particolare, i ben quaranta cantici del Nuovo Testamento permettono una presenza assai più estesa degli scritti neotestamentari nella salmodia delle comunità cristiane, aiutandole a 'pregare i Salmi con Cristo' e a nutrire la lectio divina personale con un armonico intrecciarsi di parole della Scrittura.

Enzo Bianchi

  • 1
  • 2

Pubblicato su: Avvenire