Eucaristia e Parola - Anno C

Leggi tutto: Eucaristia e Parola - Anno C

Testi per le celebrazioni eucaristiche
Anno C

a cura di ENZO BIANCHI, GOFFREDO BOSELLI
LISA CREMASCHI, LUCIANO MANICARDI

I testi raccolti nel presente volume le invocazioni penitenziali, una traccia di meditazione in vista dell'omelia, la preghiera universale e un testo patristico vogliono essere uno strumento utile per quelle parti della celebrazione eucaristica che l'ordo liturgico affida alla creatività intelligente, discreta e responsabile di chi presiede l'assemblea o di quanti animano la celebrazione stessa.

Oltre all'utilizzo nella liturgia, i testi qui proposti potranno aiutare la meditazione personale, sia come preparazione alla celebrazione comunitaria sia come ripresa e approfondimento di quanto vissuto nell'assemblea eucaristica. L'intento primo di questi testi è di far convergere i diversi interventi che si susseguono all'interno della celebrazione sul vangelo del giorno, che diviene così il testo ispiratore e unificatore di tutta la liturgia. Tale convergenza è ordinata all'ascolto e all'assimilazione della Parola di Dio proclamata in ogni Eucaristia, specie della pagina evangelica, a partire dalla quale è stato scelto sia il brano dell'Antico Testamento sia, nei tempi forti e nelle feste, quello dell'Apostolo. Suggerita dunque dallo stesso lezionario, questa convergenza potrà consentire di evitare ogni dispersione o frammentazione dei contenuti del messaggio biblico e, al tempo stesso, educare la comunità cristiana a una preghiera liturgica e personale nata dall'ascolto della Parola di Dio, così che liturgia sia la prima pedagoga della preghiera dei cristiani e, in particolare, la sinassi eucaristica domenicale assuma i tratti di un'autentica scuola di preghiera.

© 2009 Vita e Pensiero

Gesù, Dio-con-noi compimento delle Scritture

Leggi tutto: Gesù, Dio-con-noi compimento delle Scritture

Novembre 2010

Dio parla: questa è l'affermazione fondamentale che attraversa le Scritture. Con libera e gratuita iniziativa, Dio si è rivelato agli uomini per entrare in relazione con loro. E la storia del suo manifestarsi all'umanità trova il suo vertice in Gesù Cristo, Parola definitiva di Dio. Tutto ciò che noi possiamo sapere e dire su Dio si trova in Gesù: "Dio nessuno l'ha mai visto, ma il Figlio unigenito ce lo ha raccontato" (Gv 1,18), e tutta la vita di Gesù Cristo - dalla sua preesistenza al suo passare tra di noi facendo il bene, fino alla sua morte, resurrezione, ascensione e parusia - è ciò che Dio vuole comunicare all'umanità.

Questo ci testimonia anche il vangelo secondo Matteo, che leggiamo nell'anno A, particolarmente attento a mostrare come le Scritture si compiano in Gesù. Lo fa insistendo sul compimento di precisi passi biblici negli eventi della vita di Gesù; lo fa organizzando la sua esposizione intorno ai cinque grandi discorsi di Gesù, "nuovo Mosè"; lo fa tendendo un arco tra l'inizio e la fine della sua opera, con il quale mostra come Gesù sia l'Emmanuele, Dio-con-noi (Mt 1,23), colui che dopo la sua resurrezione "è con noi tutti i giorni, fino alla fine del mondo" (Mt 28,20). Questa presenza del Signore Gesù è la nostra forza, che siamo chiamati ad attingere nella liturgia eucaristica domenicale.

ENZO BIANCHI
Gesù, Dio-con-noi compimento delle Scritture
commento al Vangelo festivo - anno A
© 2010 San Paolo edizioni

L'altro siamo noi

Leggi tutto: L'altro siamo noi

Maggio 2010

Sempre di pù la questione dell'immigrazione in Italia sembra diventata un'emergenza, ingigantita continuamente da drammatici fatti di cronaca. Sempre di più si stronca ogni richiamo verso la solidarietà e l'ascolto dell'altro con un malcelato scherno, additando come «buonisrno» pericoloso, denigrando le «anime belle» che credono nella forza del dialogo e della pace.

Niente di più sbagliato, secondo padre Enzo Bianchi: bisogna invece riconoscere che «essere straniero» è parte fondamentale dell'esperienza umana, al di là e al di sopra delle contingenze politiche e storiche, e che quando rifiutiamo di accogliere l'altro, stiamo rifiutando di guardare in noi stessi.

Come sempre capace di parlare a laici e credenti insieme, Bianchi propone un lavoro di apertura e ascolto nei confronti del diverso da sé, un lavoro faticoso ma prezioso che ciascuno può compiere nella propria interiorità, ma che dovrebbe essere intrapreso anche dalla società nel suo complesso, per evitare che il confronto tra persone divenga un muro contro muro tra identità violente.

Enzo Bianchi
L'altro siamo noi
© 2010 Einaudi

Le vie della felicità

Leggi tutto: Le vie della felicità

aprile 2010

Gesù e le beatitudini

"Il santo è l'uomo nuovo,
quello che vive secondo
il modello lasciato
da Gesù Cristo;
è l'uomo delle beatitudini;
è l'uomo spogliatosi
dal proprio egoismo,
che vive per Dio e per gli altri;
è l'uomo trasfigurato.
È l'uomo veramente
e pienamente umano."

Enzo Bianchi
Le vie della felicità
Gesù e le beatitudini

© 2010 Rizzoli

Il Padre Nostro spiegato da Enzo Bianchi

Leggi tutto: Il Padre Nostro spiegato da Enzo Bianchi

marzo 2010

"Una preghiera semplice eppure ricchissima,
che contiene tutte le cose essenziali
da chiedere quando preghiamo
e che non ha nulla di inutile o superfluo,
nulla per afre bella figura davanti agli uomini.
È il Padre Nostro, che dai tempi di Gesù fino a oggi
tutti i cristiani in tutto il mondo
ripetono nella propria lingua."

Enzo Bianchi
Il Padre Nostro spiegato da Enzo Bianchi
Illustrazioni di Donata Dal Molin Casagrande
© 2010 san Paolo