Apocalisse: immagine del presente e del futuro

Apocalisse: immagine del presente e del futuro

13 - 18 Agosto 2018

(Salva su calendario)

Italia

18 04 apocalissea cura di Enzo Bianchi, fondatore di Bose
“Apocalisse”, cioè rivelazione, “di Gesù Cristo”: questo il titolo dell’ultimo libro della Bibbia. Il suo interesse principale non è l’al di là della storia, ma la storia di questo mondo, posta nelle mani di Dio. Più che di una fine, l’Apocalisse parla di un fine: non annuncia lo scacco, ma il compimento del mondo, il suo futuro. Se la storia è il tempo dotato di senso, per l’Apocalisse ciò che dà senso al tempo è l’evento pasquale: la vittoria dell’amore sulla morte configura la storia come storia di salvezza e luogo di speranza, perché abbracciata dal Signore della storia e del tempo. Sotto l’impulso dell’amore che nel Cristo morto, risorto e veniente ha la sua pienezza, l’Apocalisse canta il non-ancora di un mondo senza lacrime e il già di ogni lacrima asciugata.


Per iscrizioni:

Tel: (+39) 015 679 185
dal lunedì al sabato eccetto sabato sera
a questi orari
dalle 10.00 alle 12.00;

dalle 14.30 alle 16.30;

dalle 20.00 alle 21.00.


Per informazioni:ospiti@monasterodibose.it