La formazione del canone delle scritture nel cristianesimo antico

La formazione del canone delle scritture nel cristianesimo antico

15 - 18 Febbraio 2016

(Salva su calendario)

Italia

prof. Enrico Norelli
docente di Storia del Cristianesimo delle origini presso l’Università di Ginevra

PROGRAMMA

1. Comunicazione del vangelo e vita dei gruppi di credenti: da Gesù agli inizi del ii secolo: Dalla comunicazione di Gesù a quella dei suoi discepoli. Chi scrive che cosa per chi nella prima generazione di credenti in Gesù? Culto e nascita degli scritti cristiani. Redigere le memorie per iscritto: tra il 60 e il 120.
2. Scritture e identità collettive: il ii secolo: La riorganizzazione delle Scritture di Israele intorno a Gesù. La traduzione greca dei Settanta: i suoi caratteri e il suo uso da parte dei cristiani. Conflitti di gruppi, conflitti di Scritture nel ii secolo. Profeti, maestri, vescovi: autorità e Scritture. Fare il punto: il Frammento di Muratori.
3. La collezione normativa come asse portante della storia universale: Memoria delle origini e raccolta delle lettere “cattoliche”. Antico e Nuovo Testamento: la costruzione cristiana di una storia universale. Scrittura e Regno: i dibattiti intorno all’Apocalisse.
4. Forme e trasformazioni delle raccolte normative: Canone e manoscritti. Traduzioni e tradizioni: le antiche versioni cristiane e le loro caratteristiche. Un canone cristiano di Scritture è necessario?



Studium    |    Monastero di Bose