Messaggio del Cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio consiglio per l'unità dei cristiani

XX Convegno Ecumenico Internazionale di spiritualità ortodossa
L'UOMO CUSTODE DEL CREATO
Bose, 5-8 settembre 2012
in collaborazione con le Chiese Ortodosse

+ Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell'unità dei cristianiMESSAGGIO DEL CARDINALE KURT KOCH, PRESIDENTE DEL PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA PROMOZIONE DELL'UNITÀ DEI CRISTIANI

Pontificium Consilium Christianorum Unitatem Fovendam

Città del Vaticano, 29 agosto 2012

Reverendo fratel Enzo,

Sono lieto di poter rivolgere i miei cordiali saluti a Lei, ai fratelli e alle sorelle della Comunità di Bose, e a tutti i partecipanti al ventesimo Convegno internazionale di Spiritualità ortodossa, sul tema "L'uomo custode del creato".

Mi dispiace molto di non poter essere presente di persona, ma vi ricorderò nelle mie preghiere durante lo svolgimento dei vostri lavori. Mi è particolarmente gradito esprimere, a nome mio personale e del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, un sentito apprezzamento per questa lodevole iniziativa, promossa dalla Comunità monastica di Bose, in collaborazione con le Chiese ortodosse. Quest'anno, in cui il Canvegno internazionale di Spiritualità ortodossa celebra la sua ventesima edizione, desidero inoltre ringraziare vivamente tutti coloro che nel corso di questi anni hanno contributo alla progettazione e all'esecuzione di questo evento.

La pubblicazione degli atti dei convegni precedenti testimonia lo straordinario impegno a favore di una sempre maggiore conoscenza delle molteplici ricchezze presenti nella tradizione spirituale delle Chiese orlodosse. A ciò si aggiunge l'opportunità offerta ai rappresentanti di tutte le Chiese ortodosse di incontrarsi tra di loro e con cristiani di altre Chiese e Comunità ecclesiali, per conoscersi, confrontarsi e dialogare. Chiunque ha a cuore l'avvicinamento e la collaborazione tra le nostre Chiese, affinché si compia la preghiera di Gesù al Padre "Che siano una sola çosa" (Gv 17,21), non può non rallegrarsi per quanto è stato realizzato a Bose nel corso di questi due decenni e per quanto si continua a compiere. Sono certo che gli ilIustri Relatori, ciascuno secondo la propria specifica competenza, sapranno sviluppare in modo approfondito la tematica scelta per il Convegno di quest'anno, "L'uomo custode del creato'. È a tutti ben noto quanto la questione della salvaguardia del creato stia a cuore sia al Santo Padre Papa Benedetto XVI che a Sua Santità il Patriarca Ecumenico Bartolomeo I e tutti siamo ben coscienti che tale interesse è profondamente radicato nellu stessa fede cristiana. La confessione di Dio come il Creatore è tema condiviso, che permette un comune sentire e un reciproco arricchimento. Su questa base si può aprire un importante spazio di dialogo e di incontro tra cristiani di diverse Chiese e Comunità ecclesiali, nel quale essi potranno portare le rispettive sensibilità nella prospettiva di una crescita comune.

La valorizzazione della dimensione spirituale della questione ecologica, la relazione tra la salvaguardia della creazione e l'Eucaristia, l'impegno sul piano etico, sono aspetti particolarmente sottolineati dalla teologia ortodossa, che possono arricchire la riflessione di tutti i cristiani e incoraggiarci tutti alla cura per il creato come dono di Dio.

Auguro pertanto che questo Convegno possa contribuire concretamente ad una maggiore conoscenza reciproca e possa stimolare una sempre più intensa collaborazione sulla via dell'unità tra tutti i cristiani.
Con sentimenti di sincera stima e di fraterna vicinanza, invoco la benedizione divina sugli organizzatori e su tutti i partecipanti, perché questo incontro sia ricco di esperienze e fecondo nei suoi risultati .

Kurt Card. Koch
Presidente