Messaggio di Ignazio IV, Patriarca di Antiochia

XVII Convegno Ecumenico Internazionale di spiritualità ortodossa
LA LOTTA SPIRITUALE NELLA TRADIZIONE ORTODOSSA
Bose, 9-12 settembre 2009
in collaborazione con le Chiese Ortodosse

Ignazio IV, patriarca di Antiochia e di tutto l’orienteMESSAGGIO DI IGNAZIO IV, PATRIARCA DI ANTIOCHIA

Traduzione in italiano dall'originale francese

È con amore e legame fraterno al carissimo fratel Enzo e all’amatissima Comunità di Bose che saluto i partecipanti al vostro XVII convegno ecumenico “La lotta spirituale nella tradizione ortodossa”.

Il tema che avete scelto di affrontare quest’anno ha un significato particolare per la chiesa di Antiochia. Questa chiesa, cui il suo Signore ha voluto risparmiare le grandi tentazioni legate al potere delle diverse “Roma”, ha sempre concepito la propria lotta spirituale come una purificazione interiore che le permette di manifestare il proprio amore incondizionato verso il prossimo, nel mezzo del mondo arabo nel quale essa è chiamata a dare la propria testimonianza. Questa lotta diretta verso l’“interno” di noi stessi non si è mai manifestata contro l’altro nella sua alterità: è un combattimento che riflette la dolcezza del vangelo in un mondo alla ricerca continua di un senso di vita.

Mi unisco alle vostre preghiere e vi porto nelle mie. Auguro vivamente che i vostri lavori siano accolti dal Signore come un’azione di grazie per la sua gloria e per l’edificazione di ciascuna e di ciascuno di voi nel corpo di Cristo. Che il Signore sia la nostra forza nelle nostre lotte quotidiane e ci aiuti a risorgere in ogni momento dalle tenebre della morte, testimoniando così il suo amore per tutta l’umanità.

Ignazio IV,
patriarca di Antiochia e di tutto l’oriente

Con il sostegno di             Con il contributo di       
CSP marchio ORIZZ POS bn        regione piemonte  crt rgb 8 trasp grigio cariplo FCRB