Messaggio di Evlogij, Arcivescovo di Vladimir e Suzdal

XVI Convegno Ecumenico Internazionale di spiritualità ortodossa
LA PATERNITÀ SPIRITUALE NELLA TRADIZIONE ORTODOSSA
Bose, 18-21 settembre 2008
in collaborazione con le Chiese Ortodosse

MESSAGGIO DI EVLOGIJ, ARCIVESCOVO DI VLADIMIR E SUZDAL

Egregi partecipanti al XVI convegno teologico “Paternità spirituale…”

Vostra eccellenza venerando priore del Monastero della Trasfiguirazione Enzo Bianchi

Salutiamo cordialmente i partecipanti di questo insigne forum convenuto sulla antica terra dell’Italia Settentrionale nel monastero di Bose.

La conferenza di quest’anno discuterà i diversi aspetti di un importante tema teologico, dedicato alla direzione spirituale per la salvezza dell’uomo e la sua alimentazione pastorale.

L’esperienza spirituale storica della tradizione ortodossa, degli starec di Optina ci insegna che nella vita dell’uomo ha una importanza decisiva la fede in Cristo Salvatore, perciò noi ne parliamo come di una forza viva e costruttiva. La Scrittura divina testimonia che “Gesù Cristo è il medesimo ieri oggi e nei secoli” (Eb 13,8). Nella prospettiva del tempo noi vediamo la preziosa esperienza della direzione spirituale e della pastorale dei Vescovi Vasilij il Grande e Ioann Zlatoust, dei venerabili Giovanni Climaco e Nilo di Sora, alla quale oggi noi ci rivolgiamo, trovando le risposte a molti interrogativi della società e dell’uomo contemporaneo.

Confidiamo che questo dialogo fruttuoso sia al servizio della pace e dell’amore Divino. A questo è certamente finalizzato il lavoro del convegno di quest’anno.
Auguro un lavoro fruttuoso a tutti i partecipanti del convegno, per la Gloria di Dio e del Suo Santo Nome.

Evlogij
Arcivescovo di Vladimir e Suzdal

Con il sostegno di             Con il contributo di       
CSP marchio ORIZZ POS bn        regione piemonte  crt rgb 8 trasp grigio cariplo FCRB