Messaggio di Youhanna X, Patriarca di Antiochia

XXVI Convegno ecumenico internazionale di spiritualità ortodossa
DISCERNIMENTO E VITA CRISTIANA
Monastero di Bose, 5-8 settembre 2018
in collaborazione con le Chiese ortodosse

Youhanna X, Patriarca di AntiochiaMESSAGGIO DI YOUHANNA X, PATRIARCA DI ANTIOCHIA

Beatissimo fratello Enzo Bianchi fondatore del Santo monastero di Bose,
beatissimo fratello Luciano Manicardi priore del monastero,
venerabilissimi santi vescovi,
rispettabili presbiteri,
amatissimi fratelli e sorelle in Cristo,

dal trono patriarcale di Antiochia vi auguro pace e vi invio l’apostolica benedizione quale segno di quell’amore che ci riunisce in Cristo Gesù.

Comincia oggi l’annuale incontro di spiritualità ortodossa e quest’anno nel vostro santo monastero offrite l’opportunità agli eminenti studiosi di teologia di radunarsi approfittando della vostra generosa ospitalità e di riflettere su un tema della spiritualità della chiesa di Oriente. Il convegno di Bose è diventato un luogo di riflessione sulla spiritualità cristiana, l’annuncio evangelico e la sua testimonianza nelle comunità cristiane di oggi, ma anche di dialogo tra le chiese rappresentando una modalità di comunione tra fratelli.

Il ripetersi di questo incontro indica che ancora una volta si rinnova la disponibilità alla collaborazione e la volontà di perseverare nella meditazione delle verità divine nei nostri giorni in modo che i nostri cuori rimangano in un atteggiamento di obbedienza e di custodia dei comandamenti del Signore “affinché tutti siano una cosa sola” (Gv 17,21). Oggi abbiamo un bisogno impellente e urgente di tali iniziative che radunano i fratelli come da molti anni e ancor oggi avviene qui a Bose. Perché quando intrecciamo legami di amicizia creiamo insieme il clima favorevole e il sostegno spirituale per affrontare difficoltà e ostacoli.

Il vostro convegno dal titolo “Discernimento e vita cristiana” è di particolare interesse per i tempi in cui viviamo, perché riflette su uno dei più importanti temi della vita spirituale: il discernimento, questo dono di Dio di cui ciascuno di noi ha bisogno per rimanere nell’amore di Dio “con tutto il cuore, con tutte le forze e con tutta la mente” (Mt 22,37) per servire la Chiesa di Cristo e custodire il suo gregge. Aspettiamo con grande interesse la pubblicazione degli Atti del convegno.

Vi supplichiamo di ricordare nelle vostre preghiere la nostra Chiesa e la nostra terra sofferente.

Dio benedica il vostro convegno, i partecipanti e gli organizzatori e vi custodisca nella sua grazia.

A lui la gloria nei secoli.

+ Youhanna X di Antiochia

Con il sostegno di             Con il contributo di       
CSP marchio ORIZZ POS bn        regione piemonte  crt rgb 8 trasp grigio cariplo FCRB