Corpo e Sangue di Cristo

6 giugno 2021

MARTIROLOGIO

INTRODUZIONE

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode Dio,
fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

La sapienza ha imbandito la tavola
ha inviato messaggere a proclamare:
«Venite, mangiate il mio pane
bevete il vino che ho preparato».

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito santo
com’era nel principio,
ora e sempre nei secoli dei secoli. amen.

INNO

Gesù innalzato sulla croce
riscatta tutto per amore
la lunga attesa della storia
l’angoscia e il pianto d’ogni uomo. 

Il Soffio effuso nella morte
attira a lui la terra intera

e fa salire al suo riposo
il santo popolo in cammino. 

Rigenerata dal Signore
principio e fine d’ogni cosa
la creazione tutta intera
annuncia il Regno della pace. 

Le genti tutte guarderanno
a lui trafitto e nella gloria
che vive e regna con il Padre
e il santo Spirito in eterno. 

SALMO  149 Lodatelo nell’assemblea
1 Alleluja!
Cantate al Signore un cantico nuovo
lodatelo nell’assemblea dei credenti
2 Israele si rallegri nel suo Creatore
i figli di Sion esultino nel loro Re.

3 Diano lode al suo Nome con danze
cantino salmi con tamburelli e con cetre
4 perché il Signore ama il suo popolo
adorna gli umili di salvezza.

5 Esultino i credenti nella gloria
si alzino dai loro letti nella gioia
6 sulla loro bocca la lode di Dio
come spada a due tagli nelle loro mani.

7 Faranno giustizia tra le genti
infliggeranno un castigo agli idolatri
8 stringeranno in catene i loro sovrani
e i loro grandi in ceppi di ferro,
9 eseguiranno il giudizio già scritto:
questa è la gloria di tutti i credenti.

Alleluja!

EVANGELO
Dal Vangelo secondo Marco - Mc 14,12-16.22-26 (Lezionario di Bose)

In quel tempo 12il primo giorno degli Azzimi, quando si immolava la Pasqua, i suoi discepoli gli dissero: «Dove vuoi che andiamo a preparare, perché tu possa mangiare la Pasqua?». 13Allora mandò due dei suoi discepoli, dicendo loro: «Andate in città e vi verrà incontro un uomo con una brocca d'acqua; seguitelo. 14Là dove entrerà, dite al padrone di casa: «Il Maestro dice: Dov'è la mia stanza, in cui io possa mangiare la Pasqua con i miei discepoli?». 15Egli vi mostrerà al piano superiore una grande sala, arredata e già pronta; lì preparate la cena per noi». 16I discepoli andarono e, entrati in città, trovarono come aveva detto loro e prepararono la Pasqua. 22E, mentre mangiavano, prese il pane e recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Prendete, questo è il mio corpo». 23Poi prese un calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. 24E disse loro: «Questo è il mio sangue dell'alleanza, che è versato per molti. 25In verità io vi dico che non berrò mai più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo, nel regno di Dio».26Dopo aver cantato l'inno, uscirono verso il monte degli Ulivi.

 
CONTEMPLAZIONE

Cristo Signore,
noi spezziamo il pane in memoria di te
e siamo in comunione con il tuo corpo.

Cristo Signore,
noi benediciamo il calice della benedizione
e siamo in comunione con il tuo sangue.

Cristo Signore,
noi annunciamo la tua morte
e proclamiamo la tua resurrezione.

Cristo Signore,
noi ti presentiamo la nostra lode in sacrificio
e offriamo con te la nostra vita al Padre.

Cristo Signore,
noi mangiamo la tua Pasqua
e celebriamo la fede in sincerità e verità.

 

ORAZIONE

Sii lodato, Signore nostro Dio,
per il dono di tuo Figlio,
che nell’eucaristia si è consegnato a noi
come cibo di vita eterna:
questo sacrificio di ringraziamento
apra il nostro cuore all’amore fraterno
e al servizio verso tutti.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo,
tuo Figlio, nostro Signore,
vivente con te e lo Spirito santo
ora e nei secoli dei secoli.
– Amen.

PADRE NOSTRO

BENEDIZIONE

Benediciamo il Signore
– rendiamo grazie a Dio.

L’unzione ricevuta dal Santo rimanga in voi,
vi insegni ogni cosa e vi renda saldi nella verità.
– Amen.


Musica e testi:
Ecco il Signore viene, Edizioni Qiqajon
Salterio di Bose, Edizioni Qiqajon 
La preghiera dei giorni, Edizioni Qiqajon