S. Mosè profeta

4 settembre

MARTIROLOGIO

INTRODUZIONE

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Il Signore Dio
non realizza una parola
senza rivelare il suo segreto ai profeti
il Signore Dio ha parlato:
chi può non essere profeta?

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito santo
com’era nel principio, ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

O Dio dei profeti
parola viva e santa
ci nutri nel deserto
e noi a te veniamo.

O Dio dei profeti
promessa mai smentita
infondi in noi speranza
e noi saliamo al monte.

O Dio dei profeti
nascosto è il tuo volto
tu parli nel silenzio
e noi troviamo pace.

Perché sei qui, Elia?
«Io ardo di passione
e tu sei tenerezza
misericordia e amore».

SALMO

Salmo 99

Il Signore regna: i popoli tremano
siede sui cherubini: la terra trasale
2 è grande il Signore in Sion!

È lui l’Altissimo su tutti i popoli
3 rendano grazie al suo Nome grande e temibile
perché è lui il Santo.

4 Forza del Re è l’amore per la giustizia
sei tu che hai fissato il diritto
operato la giustizia e il giudizio in Giacobbe.

5 Esaltate il Signore nostro Dio
prostratevi allo sgabello dei suoi piedi
perché è lui il Santo.

6 Mosè e Aronne tra i suoi sacerdoti
Samuele tra gli intercessori del suo Nome
invocano il Signore che risponde.

7 Parla loro da una colonna di nubi
ed essi custodiscono le sue testimonianze
l’insegnamento ad essi consegnato.

8 Signore nostro Dio, tu rispondi loro
sei per loro un Dio che perdona
ma correggi i loro peccati.

9 Esaltate il Signore nostro Dio
prostratevi al monte del suo Santo
perché è santo il Signore nostro Dio.

VANGELO

Dal Vangelo secondo Luca - Lc 9,28-36 (Lezionario di Bose)

In quel tempo 28Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. 29Mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. 30Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elia, 31apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme. 32Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui. 33Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli non sapeva quello che diceva. 34Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All'entrare nella nube, ebbero paura. 35E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l'eletto; ascoltatelo!». 36Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo scritto da un fratello o una sorella di Bose

INTERCESSIONE

Signore, noi oggi facciamo memoria del tuo servo Mosè:
tu parlavi a lui come un amico parla a un amico,
egli morì fuori della terra ma sulla tua bocca.

Per fede preferì essere oppresso con il tuo popolo,
stimando la vergogna di Cristo
ricchezza maggiore dei tesori di Egitto.

Per fede uscì dall’Egitto senza paura,
come se vedesse l’invisibile,
contemplando il definitivo esodo messianico.

Per fede diede da bere acqua dalla roccia
al popolo assetato nel deserto:
egli sapeva che quella roccia era Cristo.

Tu che in Mosè hai dato la legge a Israele,
concedi al popolo dell’alleanza di restarti fedele,
perché i tuoi doni e la tua chiamata sono irrevocabili.

Tu che in Mosè hai rivelato la resurrezione dai morti,
accorda agli uomini la conoscenza di te,
Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe.

Esprimi nel segreto una tua preghiera.

ORAZIONE

Dio dei nostri padri,
attraverso Mosè hai dato a Israele la legge
e lo hai confermato nella benedizione e nella promessa:
concedi al tuo popolo la pace e la gioia messianica che attende
e fa’ che presto la sua partecipazione totale
al mistero nascosto nei secoli eterni
sia per tutti la resurrezione dai morti
in Gesù Cristo, nostro Signore,
vivente ora e nei secoli dei secoli.
– Amen.

PADRE NOSTRO

BENEDIZIONE

Benediciamo il Signore
– rendiamo grazie a Dio.

Il Dio dell’amore e della pace sia con voi
e vi conceda gioia, coraggio, unanimità.

– Amen.