san Gerolamo

Paolo Bertocchi, Perduti nel tempo. Per un San Gerolamo contemporaneo, 2004
Paolo Bertocchi, Perduti nel tempo. Per un San Gerolamo contemporaneo, 2004

30 settembre

MARTIROLOGIO

INTRODUZIONE

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Padre degli orfani e difensore delle vedove
Dio abita la dimora del suo Santo
Dio fa abitare in una casa
coloro che hanno un unico intento.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito santo
com’era nel principio, ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

Coloro che il roveto ardente ha conquistato
son radunati attorno a te nel Regno eterno
nella sete han cercato il tuo volto di luce
solo te han seguito, ora vivono in te.

Al tuo banchetto eterno vengono nel canto
trasfigurati attorno al trono della gloria
han riposto ogni attesa nell’Amore fedele
tu li colmi di luce e li fai simili a te.

L’immensa nube dei tuoi santi testimoni
eleva a te il canto nuovo senza fine:
«La salvezza è di Dio e dell’Agnello immolato
noi non siamo che servi del suo sangue innocente».

A te, o Padre, creatore d’ogni cosa
per il Signore e redentore d’ogni vita
noi quaggiù sulla terra assieme ai santi del cielo
diamo lode per sempre nello Spirito santo.

SALMO

SALMO  1

Beato l’uomo
che non segue il consiglio dei malvagi
non resta sulla via dei peccatori
non sta in compagnia degli arroganti,
ma nell’insegnamento del Signore 
trova la sua gioia 
e medita il suo insegnamento giorno e notte.

Egli è come un albero
trapiantato presso corsi di acque
alla sua stagione darà il suo frutto,
le sue foglie mai appassiranno
tutto quello che fa riuscirà bene.

Non così i malvagi
ma come pula che il vento disperde
non reggeranno i malvagi nel giudizio
né i peccatori nell’assemblea dei giusti,
il Signore veglia sulla via dei giusti
ma la via dei malvagi si perderà.

VANGELO DEL GIORNO

Dal Vangelo secondo Luca - Lc 24,44-49a (Lezionario di Bose)

In quel tempo, Gesù risorto disse agli Undici:44«Sono queste le parole che io vi dissi quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi». 45Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture 46e disse loro: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, 47e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. 48Di questo voi siete testimoni. 49Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall'alto».

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo scritto da un fratello o una sorella di Bose

CONTEMPLAZIONE

Per la tua grazia, Dio di bontà,
uomini e donne hanno ascoltato
la chiamata di tuo Figlio,
hanno lasciato tutto e lo hanno seguito.

Per la tua grazia, Dio del silenzio,
uomini e donne hanno cercato
la bellezza del tuo volto,
hanno amato il deserto,
dove tu riveli il tuo Nome.

Per la tua grazia, Dio di luce,
uomini e donne hanno cercato
di vivere il comandamento nuovo,
hanno accordato la loro mente
alla loro voce nella tua lode.

Per la tua grazia, Dio di amore,
uomini e donne hanno cantato le tue meraviglie
nella preghiera incessante,
hanno ricercato la comunione delle loro comunità.

Esprimi nel segreto una tua preghiera.

PREGHIERA

Dio nostro,
tu hai concesso a Gerolamo
di indagare con sapienza la santa Scrittura
e di gustare la dolcezza della tua parola:
concedi anche a noi di saperla ascoltare,
meditare e contemplare,
perché essa è il nostro cibo quotidiano
nel pellegrinaggio verso il regno.
Per Cristo nostro Signore.

– Amen

PADRE NOSTRO

BENEDIZIONE

Benediciamo il Signore
– rendiamo grazie a Dio.

Il Signore vi conceda di compiere il bene
e che siate in buona salute nel corpo,
nella mente come nello spirito.

– Amen.