Discours du patriarche Bartholomée Ier

c73cc435bfa8ef5ad274c9b0f0d88638.jpg
Bose, 14 mai 2013
Le mystère de la connaissance chrétienne se trouve dans le fait, pour l'homme et surtout pour le moine, de devenir un avec le Christ: “Celui qui s'unit au Seigneur ne forme qu'un Esprit avec lui”
Bose, 14 mai 2013
REVUE DE PRESSE
Texte original
du discours du patriarche Bartholomée
en langue italienne
 
 
Vostra Eminenza, Metropolita d’Italia e Malta,
Signor Gennadios,

Sua Eccellenza Gabriele Mana
vescovo di Biella

Reverendissimo Signor Enzo Bianchi,
Igumeno della Comunità Monastica di Bose
                                                    e tutti i suoi membri,
 
 
Ascolta il Patriarca Bartholomeos:

 

Con grande gioia ci troviamo  ancora una volta nel Vostro Monastero, a motivo della nostra presenza nella Penisola Italiana per festeggiare insieme all’Eminentissimo Cardinale Arcivescovo di Milano, lo storico anniversario del compimento dei 1700 anni dalla promulgazione dell’editto della libertà religiosa nella vicina città di Milano  e vediamo i vostri amati volti, dell’Igumeno Signor Enzo Bianchi  e degli altri  membri della Comunità Monastica di Bose.

La nostra gioia aumenta per il fatto che  questa nostra visita coincide temporalmente coll’anniversario del compimento del settantesimo anno di età  del suo prediletto e amato Igumeno, padre Enzo. Gli auguriamo di gioire sempre, vedendo il proprio campo rigoglioso e ben guidato, che egli ha seminato con fatiche e sudori personali.

Dobbiamo anche confessare che ci commuoviamo per lo sforzo spirituale di molti anni di padre Enzo e della Vostra Fraternità, per l’amore, per l’interesse e il vostro rispetto per la Chiesa Ortodossa e per la spiritualità ortodossa, manifestatasi in vari modi con l’organizzazione della vita monastica sul modello della vita monastica orientale, la organizzazione di convegni di approfondimento della spiritualità ortodossa, con la partecipazione di rappresentanti della teologia e dell’intellighenzia  ortodossa, con la diffusione e lo studio della vita e dell’insegnamento di eccellenti volti contemporanei e “gherontes” dell’Ortodossia, come San Silvano, Sofronio di Essex, il gherontas Porfirio, il gherontas Paisio e naturalmente grazie  all’apprezzato lavoro di pubblicazione della vostra Comunità.