Più forti dell'odio

f180cffdafb9f3841104e03fc5882d10.jpg
Il momento, 20 ottobre 2011
Con il titolo "Più forti dell'odio", le edizioni Qiqajon della Comunità di Bose, hanno pubblicato gli scritti di Frère Christian de Chergé e degli altri monaci di Tibhirine

RECENSIONI AI LIBRI E CD DI BOSE

 pdf Più forti dell'odio

Il momento, 20 ottobre 2011

vai al libro:
Frère CHRISTIAN DE CHERGÉ
{link_prodotto:id=356}

15 anni fa, nella notte fra il 26 e il 27 marzo 1996, un commando armato entra nel monastero di Tibhirine (Algeria) e prende in ostaggio sette dei nove monaci trappisti presenti. Ii 30 maggio presso Medea sono ritrovati i corpi dei monaci, assassinati. L'8 marzo dello stesso anno ad Algeri, frère Christian, priore del monastero di Notre-Dame-de-l'Atlas, aveva suggerito alcune riflessioni alla sempre più provata comunità cristiana locale, in occasione della Quaresima. Aveva terminato così: "Dio ha tanto amato gli algerini che ha dato loro suo Figlio, la sua chiesa, ciascuno di noi. Non c'è amore più grande che dare la vita per i propri amici". Con il titolo "Più forti dell'odio", le edizioni Qiqajon della Comunità di Bose, hanno pubblicato gli scritti di Frère Christian de Chergé e degli altri monaci di Tibhirine, arricchiti nella quarta ristampa del 2011 con ulteriori documenti. La vicenda dei monaci uccisi in Algeria ha ispirato il film "Uomini di Dio" vincitore del Gran Premio della giuria at Festival di Cannes del 2010. Proponiamo ai nostri lettori questo testo, in occasione della Giornata Missionaria Mondiale e sull'eco della persecuzione dei cristiani di rito coopto, in atto in Egitto. "In un momento in cui molti pensano all'islam come nemico, il gesto di chi si lascia sgozzare amando il proprio carnefice dice Enzo Bianchi, priore di Bose, nella prefazione al libro è l'estremo rifiuto della logica dell'inimicizia, è l'unico atto che può portare fine alla catena delle rivalse e delle vendette. È il caso serio del cristianesimo... Con il martirio un cristianesimo che sembra incapace di comunicare agli uomini d'oggi ritrova improvvisamente la forza di suscitare domande e di inquietare le coscienze".

vai al libro:
Frère CHRISTIAN DE CHERGÉ
{link_prodotto:id=356}