Nel tempo di Pasqua, non essendo le altre letture scelte dal lezionario romano parallele al vangelo, si commenta solo il brano evangelico.

“Non temete!”

Leggi tutto: “Non temete!”

25 giugno 2017

di ENZO BIANCHI

Il martirio è ricomparso e oggi ci sono più martiri cristiani che nei secoli dell’impero romano. È dunque l’ora del coraggio, del non temere, sapendo che Gesù è accanto a noi nella potenza dello Spirito santo e lo sarà, come “altro Paraclito, come avvocato per noi davanti al Padre. Coraggio! La paura è la più grande minaccia alla fede cristiana: essa induce al dubbio e il dubbio al rinnegamento del Signore e del Vangelo. Se invece nel cristiano c’è un’umile fiducia, c’è una forza invincibile!

Continua la lettura

La carne umana, la vita di Gesù

Leggi tutto: La carne umana, la vita di Gesù

18 giugno 2017

Santo Sacramento del Corpo e del Sangue di Cristo
di ENZO BIANCHI

È la forma di vita di Gesù – la sua carne e il suo sangue, per dirla con la pagina evangelica odierna – che è Vangelo, buona notizia per sempre e per tutti. Se invece se si acclama Gesù quale Dio senza confessarlo “venuto nella carne”, si finisce per snaturarlo. Qui sta la singolarità del cristianesimo: Dio si è rivelato in Gesù, si è fatto conoscere nella sua umanità; Dio si è fatto uomo e l’incarnazione è l’umanizzazione di Dio. Il Gesù dell’eucaristia è il Gesù che ha vissuto la storia degli uomini e non un altro Gesù.

Continua la lettura

Una comunione d’amore

Leggi tutto: Una comunione d’amore

11 giugno 2017

Santissima Trinità
di ENZO BIANCHI

Celebrare la Triunità di Dio è l’occasione di una lode, di un ringraziamento, di un’adorazione del mistero del nostro Dio, comunione d’amore tra Padre, Figlio e Spirito santo. La Triunità di Dio non è una formula cristallizzata e non occorre nominare sempre le tre persone per evocarla: Padre, Figlio e Spirito santo sono termini che indicano una vita di amore plurale, comunitario, sono una comunione che noi tentiamo di esprimere con le nostre povere parole, sempre incapaci di dire il mistero, di esprimere la rivelazione del nostro Dio.

Continua la lettura

Respirare lo Spirito santo

Leggi tutto: Respirare lo Spirito santo

4 giugno 2017

Pentecoste
di ENZO BIANCHI

Il respiro del Risorto diventa il respiro del cristiano: noi respiriamo lo Spirito santo! Ognuno di noi respira questo Spirito, anche se non sempre lo riconosciamo, anche se spesso lo rattristiamo e lo strozziamo in gola, nelle nostre rivolte, nei nostri rifiuti dell’amore e della vita di Dio narrataci da Gesù. Sì, il cristiano è colui che respira lo Spirito di Cristo, lo Spirito santo di Dio, e grazie a questo Spirito è santificato, prega il suo Signore, ama il suo prossimo.

Continua la lettura

“Chi ha visto me, ha visto il Padre”

Leggi tutto: “Chi ha visto me, ha visto il Padre”

14 maggio 2017

V domenica di Pasqua
di ENZO BIANCHI

Ormai non si può avere una conoscenza di Dio se non si conosce Gesù Cristo, non si può credere nel Dio vivente senza credere in Gesù Cristo, non si può avere comunione con Dio se non si ha comunione con Gesù Cristo. Si va al Padre attraverso Gesù che gli dà un volto, che ce lo spiega e ce lo rivela. L’uomo Gesù è il Figlio di Dio; l’uomo Gesù glorificato nella resurrezione è Dio stesso: nella sua umanità si può vedere Dio, guardando l’agire di Gesù e ascoltando le sue parole si può incontrare Dio. Questo è lo specifico, la singolarità della fede cristiana.

Continua la lettura