“Viene dietro a me colui che è più forte di me”

Leggi tutto: “Viene dietro a me colui che è più forte di me”

10 dicembre 2017

Seconda domenica di Avvento
Mc  1,1-8
di ENZO BIANCHI

Così Giovanni il Battista svolge il suo ministero di precursore: suo compito e missione è introdurre un altro, Gesù, qualcuno del quale non dice ancora il nome ma che è già presente, anzi è un suo discepolo, è al suo seguito. Giovanni sa discernere che lui è il più forte, è proprio lui quel Signore di cui egli è indegno di essere schiavo. Questo è un grande mistero, di fronte al quale possiamo solo fare silenzio e adorare. Il discernimento di Giovanni su Gesù è solo grazia, è solo dovuto alla rivelazione di Dio.

Continua la lettura

I peccati di omissione

Leggi tutto: I peccati di omissione

26 novembre 2017

XXXIV domenica del tempo Ordinario
Mt  25,31-46

di ENZO BIANCHI

I peccati di omissione sono i capi di accusa contro di noi nel giorno del giudizio. Benedizione per chi ha saputo prendersi cura, con la sua carne, della carne dei fratelli e delle sorelle; maledizione per chi è passato oltre, magari bisbigliando preghiere, ma non vedendo, non riconoscendo, non avvicinandosi all’altro che era nel bisogno. Questa pagina è un grande insegnamento per chi pensa di poter amare il Dio che non si vede senza amare il bisognoso che si vede…

Continua la lettura

“Vegliate, vigilate!”

Leggi tutto: “Vegliate, vigilate!”

12 novembre 2017

XXXII domenica del tempo Ordinario
Mt  25,1-13

di ENZO BIANCHI

Il ritardo della venuta finale di Gesù era un vero e proprio trauma per le prime generazioni cristiane. E noi attendiamo ancora il Signore veniente oppure abbiamo per la sua venuta lo stesso entusiasmo di quelli che aspettano l’autobus alla fermata? È nella capacità di vigilare, tenendo vivo qui e ora il desiderio dell’incontro con il Signore, che si gioca il giudizio finale, ossia l’essere o meno riconosciuti dal Signore quando verrà alla fine dei tempi.

Continua la lettura

La parabola dei talenti

Leggi tutto: La parabola dei talenti

19 novembre 2017

XXXIII domenica del tempo Ordinario
Mt  25,14-30

di ENZO BIANCHI

Questa parabola non è un’esaltazione, un applauso all’efficienza, non è un’apologia di chi sa guadagnare profitti, non è un inno alla meritocrazia, ma è una vera e propria contestazione verso il cristiano che sovente è tiepido, senza iniziativa, contento di quello che fa e opera, pauroso di fronte al cambiamento richiesto da nuove sfide o dalle mutate condizioni culturali della società.

Continua la lettura

Dire e non fare…

Leggi tutto: Dire e non fare…

5 novembre 2017

XXXI domenica del tempo Ordinario
Mt  23,1-12

di ENZO BIANCHI

Questo discorso è duro, e può meravigliarci di trovarlo sulla bocca di chi con misericordia perdonava i peccatori, mangiava con loro e li faceva sentire amati da Dio, anche se non meritavano tale amore. Gesù – possiamo dire – attacca i legittimi pastori del suo popolo, i dirigenti, quelli che erano riconosciuti esperti delle sante Scritture, che erano ritenuti maestri e modelli esemplari per i credenti. Sia però chiaro che queste sue parole vanno a colpire vizi religiosi non solo giudaici ma anche cristiani! Di più, questi rimproveri non vanno applicati generalizzando, ma vanno ripetuti per noi cristiani, noi che nella chiesa svolgiamo una funzione e sovente siamo ritenuti “uomini e donne di Dio”, secondo il linguaggio corrente.

Continua la lettura