Domenica di Pasqua


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/monast59/public_html/templates/yoo_moustache/styles/bose-home/layouts/article.php on line 44

e852f6679d2d9c3e149d7cbd7e8663ae.jpg

 DOMENICA DI PASQUA

INTRODUZIONE

È risorto il Signore dalla tomba
colui che era appeso al legno della croce

alleluja, alleluja, alleluja!

La pietra è stata tolta dal sepolcro
il Signore era morto, ma ora vive per sempre

alleluja, alleluja, alleluja!

Il Signore è veramente risorto ed è apparso a Simone

alleluja, alleluja, alleluja!

Al Padre e al Figlio e allo Spirito santo è gloria nei secoli dei secoli

alleluja, alleluja, alleluja!

INNO

Ecco le nozze dell’Agnello
i profeti di un tempo sono ebbri di gioia
l’anno di grazia è proclamato
giustizia e pace.

Ecco le nozze dell’Agnello
oggi il mondo riveste il suo manto di gloria
cieli e terra sono nuovi
e tutto è grazia.

Ecco le nozze dell’Agnello
ogni uomo ormai prende parte alla festa
scende dal legno la salvezza
la morte è vinta.

Ecco le nozze dell’Agnello
ai seguaci del Figlio viene data la terra
l’era finale è già iniziata
la luce splende.

Ecco le nozze dell’Agnello
nello Spirito santo Cristo regna glorioso
vivo per sempre in seno al Padre
Signore, vieni!

SALMO 148

1 Alleluja!

Lodate il Signore dai cieli
lodatelo nell’alto dei cieli
2 lodatelo, voi tutti suoi angeli
lodatelo, voi tutte sue schiere.

3 Lodatelo, sole e luna
lodatelo, stelle tutte rilucenti
4 lodatelo, cieli dei cieli
voi acque al di sopra dei cieli.

5 Diano lode al Nome del Signore
dal suo comando sono stati creati
6 li ha resi stabili nei secoli per sempre
ha fissato un ordine immutabile.

7 Lodate il Signore dalla terra
voi mostri marini e tutti gli abissi
8 fuoco e grandine, neve e nebbia
voi venti che eseguite la sua parola.

9 Voi monti e tutte le colline
alberi da frutto e tutti i cedri
10 voi animali del bosco e della campagna
rettili e uccelli che volate.

11 Governi del mondo e popoli tutti
voi capi e giudici della terra
12 voi giovani insieme alle ragazze
voi vecchi insieme ai bambini.

13 Date lode al Nome del Signore
il suo Nome è il solo sublime
la sua bellezza è sulla terra e nei cieli
14 egli esalta il vigore del suo popolo,
è la lode di tutti i credenti
di Israele, popolo a lui vicino.

Alleluja!

VANGELO

Dal Vangelo secondo Giovanni – Gv 20,1-18

1 Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. 2Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!». 3Pietro allora uscì insieme all'altro discepolo e si recarono al sepolcro. 4Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. 5Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. 6Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, 7e il sudario - che era stato sul suo capo - non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. 8Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. 9Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti. 10I discepoli perciò se ne tornarono di nuovo a casa.11Maria invece stava all'esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro 12e vide due angeli in bianche vesti, seduti l'uno dalla parte del capo e l'altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. 13Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l'hanno posto». 14Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. 15Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l'hai portato via tu, dimmi dove l'hai posto e io andrò a prenderlo». 16Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» - che significa: «Maestro!». 17Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va' dai miei fratelli e di' loro: «Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro»». 18Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.

Leggi l'omelia della veglia pasquale

TROPARIO

Cristo è risorto dai morti
con la morte calpesta la morte
e ai morti nei sepolcri
fa dono della vita.

CONTEMPLAZIONE

℟. Amen, amen. Alleluja!

Oggi la vita ha vinto la morte,
la croce ha svuotato gli inferi,
l’amore ha distrutto ogni odio,
perché il Signore Gesù è risorto. ℟.

Ti salutiamo, giorno del Signore,
primo giorno della creazione dell’universo,
ottavo giorno profezia dell’eternità,
perché il Signore Gesù è risorto. ℟.

Oggi è il nostro giorno di festa,
il riposo ristora i nostri corpi,
la pace inonda i nostri cuori,
perché il Signore Gesù è risorto. ℟.

Ti accogliamo, giorno pasquale,
giorno del Sole senza tramonto,
giorno del Veniente nella gloria,
perché il Signore Gesù è risorto. ℟.

Oggi è il giorno della chiesa,
lo Spirito ci riunisce in un solo corpo,
la comunione annienta ogni divisione,
perché il Signore Gesù è risorto. ℟.

ORAZIONE

Preghiamo:

O Dio,
che in questo giorno
per mezzo del tuo unico Figlio hai vinto la morte
e ci hai aperto il passaggio al tuo regno,
concedi a noi che celebriamo la resurrezione del Signore
di risorgere, rinnovati dal tuo Spirito santo,
alla luce della vita eterna. Per Cristo nostro Signore.– Amen.

PADRE NOSTRO

Padre, accordaci la forza dello Spirito santo
– egli stesso interceda per noi.

Padre nostro ...

BENEDIZIONE

La pace e la gioia del Cristo risorto siano in voi
e niente e nessuno ve le rapisca.

– Amen.

ALLELUJA