Un modo di camminare

Leggi tutto: Un modo di camminare

Lettera agli amici Qiqajon di Bose n. 71 - Avvento

Cari amiche, amici, ospiti e voi che ci seguite, lontani e vicini,
con questo autunno la chiesa cattolica in tutto il mondo ha avviato a livello locale un cammino comune verso il Sinodo dei Vescovi del 2023, dedicato proprio alla sinodalità. La chiesa che è in Italia, oltre a mettere in atto le indicazioni in tal senso provenienti da papa Francesco e dalla Segreteria generale del Sinodo, ha a sua volta intrapreso il percorso di un proprio sinodo, come auspicato più volte dallo stesso papa Francesco. Due istanze complementari che offrono un’opportunità privilegiata per riflettere su cosa significa essere Chiesa nell’oggi della storia, attingendo a un duplice respiro: la realtà locale e la dimensione universale.

Continua la lettura

Notizie della comunità

Leggi tutto: Notizie della comunità

Lettera agli amici Qiqajon di Bose n. 71 - Avvento

Nei mesi intercorsi dall’ultima Lettera agli amici abbiamo apportato alcune modifiche al nostro Statuto: fin dalla sua adozione cinque anni fa, eravamo consapevoli della necessità di riesaminarlo dopo un periodo di concreta applicazione. Alcune criticità emerse in questi anni e il discernimento operato ascoltando alcune autorevoli figure monastiche da sempre vicine alla Comunità ci hanno portato, dopo l’accurato lavoro di una commissione interna, a un’approfondita discussione da parte di tutti i fratelli e le sorelle sull’intero testo emendato e all’approvazione all’unanimità delle modifiche apportate nel consiglio del 27 ottobre.

Abbiamo constatato anche la necessità che alcuni fratelli si incamminassero nel percorso verso l’ordinazione presbiterale, a servizio della Comunità a Bose e nelle varie Fraternità, nonché dei loro ospiti: in un dialogo con il Vescovo di Biella + Roberto Farinella, su indicazione del priore fr. Luciano, fr. Raffaele e fr. Fabio hanno dato la loro disponibilità a intraprendere questo cammino e il 22 dicembre verranno ordinati diaconi.

Continua la lettura

Un ritorno in avanti

Leggi tutto: Un ritorno in avanti

Lettera agli amici Qiqajon di Bose n. 70 - Pentecoste

Cari amici e amiche, ospiti, pellegrini e voi che ci seguite da lontano
questo foglio di amicizia e fraternità è giunto al suo 70° numero e cerca di proseguire la sua tessitura di legami di comunione con voi.

Dal nostro ultimo appuntamento nel dicembre dello scorso anno i due eventi che avevano contrassegnato la nostra vita già nei mesi precedenti – la pandemia, che ha colpito tutti, e le tensioni comunitarie a monte e a valle della Visita apostolica disposta dalla Santa Sede – hanno assunto la connotazione di opportunità per ripartire nella fiducia e con lo sguardo volto al futuro. 

Continua la lettura

La pandemia: un esame di realtà

Leggi tutto: La pandemia: un esame di realtà

Lettera agli amici Qiqajon di Bose n. 69 - Avvento 2020

Cari amici e amiche, cari ospiti e quanti ci seguite da lontano,
come ogni anno l’Avvento è un tempo di vigilante consapevolezza e di fiduciosa speranza, un’occasione di rilettura del tempo trascorso e di apertura dello sguardo e del cuore alla venuta del Signore nelle nostre vite e alla fine dei giorni. Se la nostra comunità nell’anno trascorso ha conosciuto e sta vivendo una prova particolare, essa ha anche condiviso con tutti voi, e con milioni di altri uomini e donne nel mondo, la tribolazione costituita dalla pandemia.

Continua la lettura

Non siamo migliori

Leggi tutto: Non siamo migliori

Cari amici, ospiti e voi che ci seguite da lontano,

a testimonianza dei legami fraterni che ci uniscono in diversi modi, in queste ultime settimane molti di voi ci hanno chiesto – con discrezione e rispetto, insistenza e preoccupazione, sconcerto o qualcuno perfino con rabbia – una parola sulla vicenda che ha coinvolto la Comunità e che è causa di molte e profonde sofferenze. Siamo rimasti in silenzio attendendo un certo tempo per non ferire ulteriormente le persone e dire una parola di pace e chiarezza, nella responsabilità che avvertiamo di rendere conto sia della speranza che è in noi, sia dello scandalo suscitato in tanti cristiani e persone che ci seguono...

Continua la lettura