La resurrezione secondo Moingt

© Qiqajon 2010
© Qiqajon 2010
Il Letimbro, maggio 2010
di ROBERTO FIASCHI
Resuscitare con Cristo significa portale il suo carico di umanità, farsi carico del mondo, prendere parte all'opera creatrice di Dio. Vivere una vita incessantemente strappata al compiacimento di sè

 

RECENSIONI AI LIBRI E CD DI BOSE

Il Letimbro, maggio 2010
di ROBERTO FIASCHI 

vai al libro:
JOSEPH MOINGT
 {link_prodotto:id=918}
pp. 116 € 9,00
© Qiqajon 2010

IL LIBRO

La fede nella resurrezione di Gesù non è il credere a un prodigio insolito o al mito di un altro mondo: è l'inserirsi in una visione di storia, è un orientamento di vita, una decisione di ogni istante, è un impegno a vivere una vita sempre nuova perché incessantemente strappata al compiacimento di sè, all'inerzia, alla sufficienza.

SUGGESTIONI DOPO LA LETTURA

La resurrezione fonda la speranza cristiana della salvezza; è il fondamento della nostra fede, ma come è difficile crederci veramente. Intendo dire che esiste il rischio che la nostra adesione al mistero si limiti ad un'accettazione intellettuale. Crediamo che Cristo è risorto perchè ci è stato insegnato così, ma poi accantoniamo il fatto perchè non sappiamo farlo interagire con il nostro oggi. Così l'evento non ci aiuta a leggere le nostre esperienze di vita nella prospettiva giusta. Le nostre sofferenze, non associate al mistero della resurrezione rimangono prive di significato.

Proviamo invece a pensare alla resurrezione non semplicemente come ad una ricompensa individuale acquisita a caro prezzo ma come ad un lavoro da intraprendere insieme con Cristo per l'etenità ma fin d'ora, fin da quaggiù. Credere nella resurrezione di Cristo significa inftatti associarsi già fin da ora e per l'eternità al Signore Gesù.

Resuscitare con Cristo significa portale il suo carico di umanità, farsi carico del mondo, prendere parte all'opera creatrice di Dio. Vivere una vita incessantemente strappata al compiacimento di sè, all'inerzia, alla sufficienza. L'ambizione del cristiano che vuole annunciare la resurrezione è quello di dare corpo a quell'uomo che Dio ha creato nella morte e resurrezione di Gesù: uomo nuovo perchè amato da Cristo; unificato, perché senza le divisioni nate dal peccato. Così testimonia che la resurrezione è giunta fino a lui e lo ha coinvolto e lo trascina incontro a Colui che viene e inondato dall'incontenibile gioia dell'annuncio della resurrezione di Cristo, primizia della nostra salvezza, risplende della luce divina.

ROBERTO FIASCHI

VETRINA LIBRI E CD

RECENSIONI AI LIBRI E CD DI BOSE