Ars celebrandi


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/monast59/public_html/templates/yoo_moustache/styles/bose-home/layouts/article.php on line 44

© 2008 Edizioni Qiqajon
© 2008 Edizioni Qiqajon
Humanitas, 02/2011
di OVIDIO VEZZOLI
Grazie, dunque, alle edizioni Qiqajon per avere reso accessibile il testo ai lettori di lingua italiana. Nello stesso tempo, si auspica che il presente volume possa diventare uno strumento che accompagna l'intelligenza
 

RECENSIONI AI LIBRI E CD DI BOSE

Humanitas, 02/2011
di OVIDIO VEZZOLI

vai al libro:
CENTRO DI PASTORALE LITURGICA FRANCESE
{link_prodotto:id=792}
Guida pastorale per un'arte del celebrare,
Qiqajon, Bose 2008, pp. 176

 «La liturgia è fondamentalmente un' arte dell' azione». Questa affermazione costituisce il motivo ispiratore che ha condotto il Centro di Pastorale Liturgica Francese (ed. orig. 2003) a raccogliere in un unico volume i vari interventi, al riguardo, pubblicati sulla rivista «Célébrer», espressione del Servizio Nazionale di Pastorale Liturgica e Sacramentale della Conferenza Episcopale Francese. Definita «una vera e propria guida per l'arte di celebrare», la presente pubblicazione si offre come un Vademecum che aiuta a comprendere le proporzioni, i ritmi e l'armonia dei rapporti tra i vari elementi che compongono l'azione liturgica. Procedendo ben oltre una impostazione che trasuda un giuridicismo gretto fine a se stesso e senza indulgere, nello stesso tempo, a fantasie rituali che sono eloquenza di una improvvisazione banale, i contributi si muovono con equilibrio e saggezza nella prospettiva teologicopastorale indicata dal Concilio Vaticano II: fine della celebrazione è l'esperienza del mistero pasquale di Cristo che, mediante l'azione dello Spirito, è narrazione della gloria di Dio Padre e promessa di salvezza per ogni uomo.

Quattro parti fondamentali strutturano il volume: 1. Celebrare: un'arte (pp.7-34); 2. Celebrare con la musica e il canto (pp. 37-54); 3. Celebrare nello spazio liturgico (pp. 55-71); 4. Elementi dell'arte di celebrare (pp. 73-159). Due appendici concludono la proposta: l'una, dedicata alla liturgia come agire simbolico a cura di J. Signard (pp. 163-165) e, l'altra, riservata allo spazio liturgico che situa ciascunoal suo posto, a cura di Ph. Barras (pp. 167-168).