Essere trasfigurato


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/monast59/public_html/templates/yoo_moustache/styles/bose-home/layouts/article.php on line 44

46d045ab6ed07a7647147bc05c4bb7bf.jpg
Atelier, 17 aprile 2013
di Giuliano Ladolfi
Un lavoro le cui parole vanno lasciate sedimentare in un passaggio dalla comprensione razionale alla degustazione sentimentale: «Una luce che è il frutto di una visione per induzione luminosa. Che è il risultato, cioè, della lotta dell'occhio del cuore contro il sole visibile»

 

  Atelier, 17 aprile 2013
di Giuliano Ladolfi

Massimo Morasso
{link_prodotto:id=1063}
Qiqajon, 2012

Durante l'ultima Settimana Santa la lettura di questo testo, definito come commento all'opera di William Congdom, pittore americano del secolo scorso che visse a lungo in Italia, mi ha aiutato a meditare sui misteri che si stavano celebrando. La pubblicazione, corredata dalla riproduzione di diversi quadri, approfondisce una serie di tematiche: Il mistero della figura umana, Un'anomala Via crucis, Il lato tragico della verità, Una presenza vivente. La sensibilità, la cultura, ma soprattutto la profondità religiosa di Morasso appaiono sullo sfondo di un lavoro le cui parole vanno lasciate sedimentare in un passaggio dalla comprensione razionale alla degustazione sentimentale: «Una luce che è il frutto di una visione per induzione luminosa. Che è il risultato, cioè, della lotta dell'occhio del cuore contro il sole visibile».

GIULIANO LADOLFI

vai al libro:
Massimo Morasso
{link_prodotto:id=1063}
Qiqajon, 2012