Vangelo del giorno

Scegliere la vita

20 marzo 2023

Come invece Gesù conosce il suo Dio?
È un Dio i cui comandi sono mezzi per far crescere la vita grazie alle relazioni di amore rispettoso: Come sta scritto “Vedi, io pongo davanti a te la vita e il bene, la morte e il male. Oggi perciò ti comando di amare il Signore, tuo Dio, di camminare per le sue vie, di osservare i suoi comandamenti (le sue parole), le sue leggi e le sue norme, perché tu viva.” (Dt 30,15)

Ospitalità

Papa Giovanni e la profezia del Concilio

Domenica 26 Marzo 2023, ore 01:00

Enrico Galavotti, Università di Chieti-Pescara

Gli ultimi mesi della vita di papa Giovanni furono un’effusione di grazia. Nell’ottobre 1962 si aprì il Concilio, da lui immaginato come una nuova Pentecoste capace di rinnovare l’annuncio del vangelo; e poi, nell’aprile 1963, giunse l’enciclica Pacem in terris, con la quale il papa metteva fine alla stagione dell’inimicizia tra la Chiesa e il mondo moderno e impegnava tutti alla comprensione dei segni dei tempi.

Vangelo della domenica

Guardare con il cuore

19 marzo 2023

IV di Quaresima
Gv 9,1-41 (1Sam 16,1-7.10-13; Ef 5,8-14)
di Luciano Manicardi

Lo sguardo di Gesù e quello dei discepoli divergono. Passando, Gesù vide un uomo cieco dalla nascita. Vide l’uomo anzitutto: Gesù non vede un malato, ma un uomo. I discepoli non vedono un uomo, ma un caso. Essi vedono solo la cecità, non solo non vedono un uomo, ma in un certo senso nemmeno un cieco, ma solo il problema che la cecità pone loro. Il discernimento di Gesù inizia vedendo un uomo: non una categoria, un cieco dalla nascita; non un problema di teodicea; non una colpa (“chi ha peccato?”), ma un uomo.