Chiamati alla vita in Cristo - L'Osservatore Romano - 4 settembre 2019

16ec41b7076b4cd23b5a94de8e4c6392.JPG

«Chiamati alla vita di Cristo» è il tema del ventisettesimo convegno ecumenico internazionale di spiritualità ortodossa che si svolgerà dal 4 al 6 settembre, organizzato in collaborazione con le Chiese ortodosse, presso il monastero di Bose. In una fase di disorientamento e crisi, a livello culturale, politico e sociale, il convegno — si legge in un comunicato — si propone di esplorare le radici della vocazione di ogni persona a una vita pienamente sensata e in relazione con gli altri.

Aprirà i lavori la prolusione di Enzo Bianchi, fondatore del monastero di Bose e presidente del comitato scientifico, sul senso della vocazione umana e cristiana. Saranno presenti, tra gli altri, l’arcivescovo Jos di Telmessos e l’archimandrita Athenagoras Fasiolo in rappresentanza del patriarca ecumenico di Costantinopoli, la delegazione del patriarcato di Mosca, composta da Hilarion, presidente del dipartimento per le relazioni esterne, dall’igumeno Arsenij Sokolov e da padre Aleksej Dikarev. Inoltre, è prevista la presenza di una delegazione del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani.

Con il sostegno di             Con il contributo di       
CSP marchio ORIZZ POS bn        regione piemonte  crt rgb 8 trasp grigio cariplo FCRB