29 aprile

CATERINA DA SIENA, Andrea Vanni, XIV sec.
CATERINA DA SIENA, Andrea Vanni, XIV sec.

Caterina da Siena (1347-1380)
testimone

Nel calendario romano e in quello anglicano ricorre oggi la memoria di Caterina da Siena, terziaria domenicana e maestra della fede. Caterina Benincasa nacque a Siena nel 1347, ventiquattresima di venticinque figli. Nutrendo fin da piccola una particolare propensione per la vita interiore, a quindici anni si fece terziaria domenicana, attratta dall'attività caritativa verso i poveri e i malati. Il suo amore per Cristo, alimentato da un costante dialogo interiore, e la radicale vita evangelica che conduceva, le attirarono un piccolo cenacolo di discepoli, che la seguiranno ovunque per partecipare dei suoi doni e del suo ministero. Caterina votò tutta la propria vita alla causa della pace e dell'unità, operando - fatto del tutto inusuale per una giovane donna del suo tempo - per la riconciliazione delle città in lotta e per la riforma della chiesa, afflitta dalla corruzione e dallo scisma. Caterina visitò i poveri per portare loro conforto e i potenti per indicare loro la via della riconciliazione esigita dal vangelo. Ebbe un'intensa corrispondenza, grazie alla quale elargiva consigli spirituali a tutti coloro che le chiedevano una parola, e lasciò un cantico d'amore di rara bellezza nel suo Dialogo sulla divina provvidenza. Caterina fu proclamata dottore della chiesa da Paolo VI nel 1968, titolo che le è riconosciuto anche dalla Chiesa d'Inghilterra. Essa morì in questo giorno, nel 1380, e pur avendo vissuto un lasso di tempo così breve ci ha lasciato con la sua vita una delle pagine più belle della spiritualità cristiana.


TRACCE DI LETTURA

Dio eterno, padre compassionevole e misericordioso,
abbi pietà e misericordia di noi,
dato che siamo ciechi, senza alcuna luce,
e io più di tutti, povera miserabile,
e così sono stata sempre crudele nei riguardi di me stessa.
Con quell'occhio di pietà
con il quale creasti noi e tutte le cose,
considera le necessità del mondo e provvedi.
Tu ci hai donato l'essere dal nulla:
illumina dunque quest'essere che è tuo.
Con il velo della tua misericordia
chiudi e copri l'occhio della tua giustizia,
e apri l'occhio della tua pietà.
Con il legame della carità, lega te stesso
e placa la tua ira.

(Caterina da Siena, Orazioni )


PREGHIERA

Signore della chiesa,
ricordando Caterina da Siena,
ardente di amore per te,
noi ti ringraziamo per il suo servizio
alla verità e alla pace ecclesiale:
concedici sul suo esempio di vivere la comunione
con franchezza e carità,
guidati dalla dolcezza dello Spirito di Cristo,
benedetto nei secoli dei secoli.


LETTURE BIBLICHE
Pr 8,1.6-11; 3Gv 2-8; Gv 17,12-26


LE CHIESE RICORDANO...

ANGLICANI:
Caterina da Siena, maestra della fede

CATTOLICI D'OCCIDENTE:
Caterina da Siena, vergine e dottore della chiesa (calendario romano e ambrosiano)

COPTI ED ETIOPICI (21 barmūdah/miyāzyā):
Ieroteo di Atene (I sec.), discepolo dell'apostolo Paolo (Chiesa copta)

LUTERANI:
Caterina da Siena, predicatrice di penitenza in Italia

MARONITI:
Caterina da Siena, religiosa

ORTODOSSI E GRECO-CATTOLICI:
Giasone e Sosipatro (I sec.), apostoli
I 9 martiri di Cizico (III sec.)
Memnone il Taumaturgo, monaco (Chiesa melkita)