16 gennaio

7b71f40d2bf55c875ca790e5fa7b2dbf.jpg

Onorato di Lérins (ca 350-430)
monaco e pastore

Gli antichi martirologi ricordano nella data odierna Onorato, fondatore del monastero di Lérins e vescovo di Arles.
Onorato, proveniente da una nobile famiglia della Gallia, fu attratto in giovane età dalla vita monastica. Con il fratello Venanzio e l'anziano Caprasio, intraprese un viaggio in oriente per conoscere la tradizione monastica di quelle regioni.
Dopo l'improvvisa morte del fratello, fece ritorno in Gallia e, intorno al 400 si stabilì a Lérins, una piccola isola vicina alla costa provenzale, al largo di Cannes. La comunità monastica da lui fondata conobbe un rapido sviluppo.
Tra la fine del 427 e l'inizio del 428, Onorato fu chiamato a guidare la diocesi di Arles. Morì due anni più tardi, nel 430.


TRACCE DI LETTURA

Fratelli, il breve periodo durante il quale vi è stata concessa la presenza di Onorato vi consente con un certo agio di misurare l'esagerazione o invece la pochezza delle mie parole a suo riguardo.
Mi siete testimoni, fratelli carissimi, della vigilante sollecitudine, dell'ardore per l'ascesi, della bontà capace di spingersi fino alle lacrime, della serenità, segno di un animo fermo e costante, che promanava dal suo volto.
Voi avete anche udito che le sue parole erano in accordo con la sua vita; l'eleganza dei suoi discorsi era conforme alla purezza del suo cuore.
E avete poi visto la sua immensa carità, così grande che lo stesso Eucherio, anch'egli uomo santo, ha potuto dire con ragione che, secondo lui, se si fosse potuto dare un volto alla carità, è il volto di Onorato che, più di ogni altro, si sarebbe dovuto dipingere per renderla visibile.
Chi dunque ha mai pensato di averlo visto a sufficienza? Chi ha saputo unire come lui dolcezza e severità? Chi ha saputo mescolare a tal punto disciplina e pacatezza? Chi, corretto da lui, non ha provato gioia a ricevere tale correzione? Quando mai qualcuno ha potuto rilevare nella sua gioia una mancanza di ritegno? E quando, infine, la sua tristezza non è risultata salutare per chi gli stava accanto?
(Ilario d'Arles, Vita di Onorato 26)



LE CHIESE RICORDANO...

CATTOLICI D'OCCIDENTE:
Marcello (+ ca 309), papa e martire
Quirico (+ 680), vescovo (calendario mozarabico)

COPTI ED ETIOPICI (7 ṭūbah/ṭerr):
Silvestro (+ 335), papa di Roma (Chiesa copta)

LUTERANI:
Giorgio lo Spalatino (+ 1545), riformatore in Sassonia

MARONITI:
Catene di san Pietro apostolo

ORTODOSSI E GRECO-CATTOLICI:
Catene di san Pietro apostolo