Primato e sinodalità nel secondo millennio e oggi

55a8c26a089a891dfd8fc402917af1a3.jpg

Dall'11 al 15 novembre

La comunità è stata lieta di poter accogliere dall’11 al 15 novembre la sessione di lavoro del Comitato di coordinamento della commissione internazionale mista per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica romana e la Chiesa ortodossa. Grati per aver potuto accogliere anche quest’anno il Comitato, abbia cercato di accompagnare il loro lavoro con l’attenzione fraterna e la preghiera comune, da essi stessi partecipata. Durante i lavori, il fondatore della comunità, fr. Enzo, e il priore, fr. Luciano, hanno portato un vivo saluto ai partecipanti, assicurando le preghiere della comunità e il sostegno per il lavoro del Comitato.

Mentre ringraziamo i rappresentanti delle Chiese ortodosse e il Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani per la fiducia accordataci nell’aver nuovamente scelto la nostra comunità quale sede del loro incontro, vogliamo rinnovare l’intercessione fedele e l’assicurazione della nostra amicizia sincera.

Riportiamo il comunicato ufficiale, rilasciato alla fine dei lavori.


COMMISSIONE INTERNAZIONALE MISTA PER IL DIALOGO TEOLOGICO TRA LA CHIESA CATTOLICA ROMANA E LA CHIESA ORTODOSSA
COMUNICATO

Beneficiando ancora una volta della calda e generosa ospitalità dei fratelli e delle sorelle della comunità monastica di Bose, Il Comitato di coordinamento della Commissione internazionale mista per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica romana e la Chiesa ortodossa, sotto la co-presidenza del cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani e l’arcivescovo Job di Telmessos, rappresentante permanente del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli presso il Consiglio ecumenico delle chiese, si è riunito dall’11 al 15 novembre al Monastero di Bose (Italia). Il Comitato ha esaminato una bozza di testo rivista intitolata “Primato e sinodalità nel secondo millennio e oggi”. È previsto che un ulteriore incontro del Comitato di coordinamento si terrà nel 2020.