“Più forti dell’odio”, il racconto di una vita monastica scandita dalla preghiera e dal lavoro


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/monast59/public_html/templates/yoo_moustache/styles/bose-home/layouts/article.php on line 44

 

Certo questo brano sembra ispirare la scena finale del film quando i monaci si arrampicano spinti con la violenza delle armi verso la morte ma per loro certezza nella risurrezione :  “Tu, speranza nostra: allora al cuore di noi stessi si apre un cammino, una pista di felicità - strana proprietà della speranza: non è una incertezza, non è nemmeno un sapere. Non illumina come un faro, piuttosto brilla tremula, come una stella. Una speranza non può essere autentica se è perentoria o chiassosa – “.

L’ 8 marzo dello stesso anno ad Algeri, frère Christian, priore del monastero di Notre Dame  de l’Atlas, aveva suggerito alcune riflessioni  alla sempre più provata comunità cristiana  locale in occasione della quaresima. Aveva terminato così : “ Dio ha tanto amato gli Algerini che ha dato loro suo figlio, la sua Chiesa, ciascuno di noi. Non c’è amore più grande che dare la vita per i propri amici”.
Giovanni Paolo II, nella sua lettera apostolica (10 novembre 1994) Tertio millennio Adveniente, con molta fierezza scrive che “al termine del secondo millennio la chiesa è diventata nuovamente chiesa dei martiri” e che questa testimonianza resa al Signore è patrimonio comune a tutte le confessioni  cristiane, memoria da non dimenticare. Questo ritorno della possibilità del martirio è un grande segno per tutti: vescovi, presbiteri, religiosi, monaci, semplici fedeli hanno mostrato che val la pena di morire per Gesù Cristo e che essere battezzati è una cosa seria, determinante la stessa morte fisica. Da un confine all’altro della terra sangue di cristiani mostra che la fede, l’adesione al Signore Gesù è viva più che mai, viva a prezzo del sangue! Indaghiamo nella nostra memoria quanti martiri potremmo assegnare, in questi ultimi anni, nei diversi ruoli ecclesiali : per la giustizia, per la pace, per la legalità, per i  diritti umani, per la fede.